Prana significato: cosa sono i 5 prana

0
2355

Nello yoga, il concetto di prana è molto scientifico. Quando parliamo di prana, non intendiamo il respiro, l'aria o l'ossigeno.

Parlando con esattezza e scientificamente, prana significa forza vitale originaria. Prana è una parola sanscrita composta dalle sillabe "pra" e "na".

Na significa "movimento" e pra è un prefisso che significa "costante": Perciò, prana significa "movimento costante". Questo movimento costante comincia non appena siamo concepito nel grembo di nostra madre.

Nel corpo fisico abbiamo due tipi di energia. Una è conosciuta come prana shakti e l'altra come manas shakti o chitta shakti.

Prana shakti rappresenta l'energia vitale o dinamismo, mentre mansa shakti rappresenta l'energia mentale. Questo significa che in organo del corpo vi sono due canali che forniscono energia.

La fisiologia moderna descrive due tipi di sistema nervoso, un sistema sensoriale o cognitivo e un sistema motorio, oltre al sistema simpatico e parasimpatico.

Questi due sistemi sono interponessi in ogni organo del corpo. Allo stesso modo, ogni organo è alimentato con energia mentale e pranica.

I 5 Prana e il corpo
I 5 Prana e il corpo pranico

Secondo lo yoga, il corpo pranico, che comprende il prana individuale e la rete di nadi che trasporta questo prana, è diviso in cinque aree principali o sub-prana.

Questi 5 sono conosciuti come i pancha prana:

  1. prana
  2. apana
  3. samana
  4. udana
  5. vyana

Questi cinque prana agiscono in relazione ai cinque chakra inferiori e alle varie nadi. Non dovrebbero essere intesi come manifestazioni separate del prana ma come diverse funzioni o aree di funzione dell'unico prana o mahaprana.

  1. Prana: non è quello globale, ma appartiene ad una specifica parte del corpo situata tra le laringe e il diaframma; controlla il funzionamento di cuore e polmoni e tutte le attività della regione toracica come respirazione, deglutizione e circolazione del sangue. Questa manifestazione di prana è sperimentata in forma di particelle luminose che si muovono verso l'alto.
  2. Apana: è localizzato nella regione pelvica tra l'ombelico e il perineo. Apana controlla le funzioni di reni, vescica, intestini e degli organi escretori e riproduttivi. E' responsabile dell'espulsione di gas, aria, feci, urine e del feto al momento della nascita. Apana è sperimentato in forma di particelle luminose verso il basso.
  3. Samana: il termine samana deriva dalla parola saman che significa "eguale" o "equilibrato". Samana è situato tra l'ombelico e il diaframma, tra le due forze opposte di prana e apana e perciò, in un certo modo, agisce come equilibratore o equalizzatore per queste forze. Samana attiva e controlla gli organi digestivi e le loro secrezioni ed è responsabile della digestione e dell'assimilazione. Samana è sperimentato come un movimento laterale di luce, come l'oscillazione di un pendolo che si muove velocemente da destra a sinistra e da sinistra a destra.
  4. Udana: questo prana è localizzato nelle estremità: le braccia, le gambe e la testa. Udana è responsabile di tutti gli organi sensoriali e degli organi di azione e controlla il sistema nervoso simpatico e parasimpatico. E' sperimentato come un flusso circolare di luce che si muove verso il basso nelle braccia e nelle gambe e verso l'alto attraverso la testa.
  5. Vyana: questa forza vitale pervade tutto il corpo, agisce come riserva di energia, sostiene tutti gli altri prana che richiedono un aiuto supplementare, regola e coordina tutti i movimenti muscolari e gli altri prana.

Insieme ai cinque prana principali ve ne sono altri cinque minori chiamati upa prana:

  • naga è responsabile per eruttazione e singhiozzo
  • kurma apre gli occhi
  • krikara induce fame e sete
  • devadatta è responsabile per gli sbadigli
  • dhananjaya è responsabile della decomposizione del corpo dopo la morte
CONDIVIDI
Articolo precedenteLo Yoga fa dimagrire? Calcola le calorie
Prossimo articoloPawanmuktasana
La nostra redazione è costantemente impegnata nel ricercare fonti attendibili e produrre contenuti informativi, guide e suggerimenti utili gratuiti per i lettori di questo sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here